Guardia di Finanza: dalla lotta alla contraffazione uno straordinario gesto di solidarietà

Anche quest’anno,  dalla lotta alla contraffazione condotta con  costanza ed impegno dalle Fiamme Gialle di Siracusa scaturisce un sensibile gesto di solidarietà che si è concretizzato questa mattina nella caserma Lombardi, sede del Comando provinciale della Guardia di Finanza. Per il quinto anno, infatti, in occasione delle festività natalizie, la Guardia di Finanza ha donato un consistente quantitativo di prodotti, soprattutto abbigliamento e calzature, agli Enti cittadini del territorio che si occupano di assistenza e solidarietà. Si tratta di articoli sequestrati perché in violazione alle leggi che tutelano i marchi, i brevetti e la sicurezza dei prodotti. Piuttosto che destinarli alla distruzione, con l’autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria e dopo gli opportuni accorgimenti a tutela della salute pubblica, i prodotti sono stati, invece, utilizzati per fini di grande valore sociale ed umanitario. L’atto formale di consegna, da parte del Comandante provinciale delle Fiamme Gialle, col. Spampinato, è avvenuto alla presenza dell’arcivescovo, Mons. Pappalardo, del prefetto Castaldo, del Vice Questore Agnello e del procuratore capo Giordano e di una rappresentanza delle Forze dell’Ordine. Destinatari della donazione sono stati il Cenacolo Domenicano di Solarino, la Parrocchia di San Tommaso al Pantheon, la Caritas siracusana ed il Santuario Madonna delle Lacrime di Siracusa, tutte organizzazioni che gestiscono opere caritatevoli a favore di centinaia di famiglie bisognose. Una iniziativa lodevole che, come ha detto l’arcivescovo Pappalardo “ merita tutta l’attenzione non solo da parte delle Istituzioni ma, come vescovo, devo dire che quando si ha attenzione all’umanità, ad ogni uomo con le sue povertà, i suoi bisogni, e che questa venga da un’istituzione quale è la Guardia di Finanza ovviamente suscita meraviglia”. Alla Guardia di Finanza di Siracusa è giunto anche un messaggio di ringraziamento del presidente della Deputazione della Cappella di Santa Lucia, Giuseppe Piccione, che ha voluto sottolineare l’importanza del gesto, avvenuto “nell’area dove, in occasione della scorsa edizione, è stata posta la targa marmorea commemorativa del passaggio delle reliquie di Santa Lucia. La cerimonia si è conclusa con la lettura di due poesie da parte di due bambini ospiti delle Suore del Cenacolo Domenicano di Solarino.

(foto: gli scatoloni con la merce donata agli Enti di assistenza)