Al via le feste religiose che interesseranno la città fino a gennaio. Domani l’Immacolata

Con l’Immacolata, comincia domani per Siracusa il lungo periodo di feste religiose che proseguiranno con quelle in onore della patrona Santa Lucia, il 13 ed il 20 dicembre, per concludersi con la festa di San Sebastiano, compatrono della città di Siracusa, a fine gennaio. Intanto, oggi, vigilia dell’Immacolata, la comunità parrocchiale di San Giovanni Battista saluterà la visita di don Eugenio Staffile, che celebrerà la Santa Messa delle ore 18. Attualmente parroco a San Francesco di Assisi ad Epipoli, don Staffile ha retto la parrocchia di San Giovanni Battista per quasi vent’anni, dando un forte impulso al rilancio dei festeggiamenti per l’Immacolata. Le funzioni di domani avranno inizio alle 8 del mattino con la celebrazione eucaristica, poi il Pontificale delle ore 10.30, presieduto dall’arcivescovo Mons. Salvatore Pappalardo. Nel pomeriggio, alle 16.30, dopo la consueta cerimonia di consegna dei berretti verdi ai portatori del simulacro, nella chiesa di San Giovanni Battista, la Santa Messa con la consacrazione dei bambini al Cuore Immacolato di Maria. L’inizio della processione è previsto per le ore 17.30, con l’uscita trionfale del simulacro che, da piazza Sn Filippo, attraverserà le principali vie del centro storico, passando da via della Giudecca, via Gargallo, via della Maestranza, piazza Archimede e piazza Duomo. La processione scenderà, poi, per via delle Carceri Vecchie fino a largo Porta Marina e via Savoia, quindi riprenderà la strada del rientro in piazza San Filippo, percorrendo corso Matteotti, piazza Archimede, e via della Maestranza, per giungere nella chiesa di San Filippo Apostolo intorno alle ore 21.30. La processione sarà guidata dal campanellaio Valeria Iannuzzi.

(foto: la processione dell’Immacolata in piazza Archimede – archivio siracusa2000)