L’integrazione passa anche dalla donazione di sangue. Campagna dell’Avis comunale

Una apertura straordinaria per agevolare i donatori ma, soprattutto, per lanciare un messaggio di integrazione per i cittadini cingalesi che vivono a Siracusa. La sede comunale dell’Avis di via Von Platen, cosi come avvenuto in altre città d’Italia, lancia una campagna di sensibilizzazione alla donazione di sangue, ritenendo che sia un tassello importante sulla strada dell’integrazione e, per questo, rimarrà aperta domenica 10 dicembre. Un gesto semplice, quello della donazione, capace di abbattere tabù culturali e pregiudizi e un modo, soprattutto, per unire immigrati e italiani. Tra i  donatori ci saranno, certamente, delle differenze, visto che possono essere di gruppo A, B, AB,  ma per tutto il resto, la donazione è un linguaggio universale. “E’ importante”  – dichiara Nello Moncada, presidente Avis Comunale – “creare sinergie, legami e collaborazioni per creare una visione di cooperazione civile e democratica e per considerare i cittadini stranieri non come una forza lavoro, ma persone che possono donare non solo sangue, ma anche la ricchezza delle loro culture”.

(foto: la sede dell’Avis comunale di Siracusa)