L’ippodromo del Mediterraneo spegne 22 candeline. Domani festa con cavalli e motori

L’Ippodromo del Mediterraneo compie 22 anni e li festeggia, domani, con sette importanti competizioni di galoppo. La dotazione più importante, 42.900 euro è per la Listed Race della terza corsa. Il Premio Criterium dell’Immacolata impegna i giovanissimi due anni sui 1400 metri della pista grande, che vede tra i favoriti Elixir Of Life, Infinity Dreamer, Sir Fortress. 40.700  euro per il Memorial Francesco Faraci, in ricordo del compianto ragioniere. La distanza è quella classica dei 2300 metri di pista grande per i ben 17 anziani al via. In partenza con il numero 1 il vincitore dello scorso anno Jalapeno, che dovrà vedersela con Mushibest, Shocking Blue e una buona forma locale rappresentata da Cuore del Graco e Duca di Mantova. La II Tris Nazionale, legata al Gran Premio Unire, è riservata ai 3 anni e oltre, sui 1700 metri della pista grande. Un altro handicap principale da 24.200 euro. Kylach Me If U Can e Saint Steven sono i migliori rappresentanti locali che dovranno difendersi dagli ospiti Clockwinder e Cima di Conegliano. Schierati sul tracciato, però, soggetti che hanno dimostrato di saper vincere a Siracusa, come Change of Moon e Verdetto Finale. Poi gli ospiti internazionali dell’Unione Ippica del Mediterraneo presenti a Siracusa per concludere il Campionato Fantini. La seconda corsa sarà,  invece, un Memorial a ricordo della tanto appassionata Daniela Ratti, particolarmente legata all’ippica siracusana. In contemporanea con le gare, l’Ippodromo del Mediterraneo ospiterà una mostra di auto d’epoca dell’Asas, Associazione Siracusana Automotoveicoli Storici. Saranno esposti trenta gioielli automobilistici. La festa avrà inizio alle ore 14.30. L’ingresso è gratuito.

(foto: archivio Ippomed)