Casa di reclusione di Augusta, riparte il dialogo sindacati-direzione. “Nuova era”

Le sigle sindacali Sappe, Osapp, Fns Cisl e Sinappe, esprimono soddisfazione per la riapertura del dialogo con la direzione del penitenziario di Augusta e l’avvio delle trattative, “che segneranno una nuova era alla Polizia Penitenziaria Augustana”. I segretari delle quattro sigle stigmatizzano, però, “l’assenza di interesse e l’ostruzionismo di altre sigle minoritarie”,  sugli accordi raggiunta a maggioranza, così come chiesto da Sappe, Osapp, Fns e Sinappe. “Riteniamo che testimoniare la condivisione alle difficoltà che investono questa importante forza di Polizia” – scrivono – “sia un atto dovuto, anche in ragione del ruolo svolto per il mantenimento della sicurezza sociale”. Parola d’ordine condivisione, dunque, con l’impegno di affrontare insieme, ciascuno nel proprio ruolo, le varie problematiche del corpo di Polizia penitenziaria con l’obiettivo di risolverle.

(foto: la casa di reclusione di Augusta – immagine da Facebook)