Quintiliano, lunedì mattina in via Tisia sopralluogo dell’assessore regionale Lagalla

L’assessore regionale all’istruzione, Roberto Lagalla, sarà al liceo “Quintiliano” lunedì mattina, alle ore 9.45, per un sopralluogo nei locali e vedere come procede l’andamento dei lavori di messa in sicurezza, iniziati questa mattina. Il rappresentate della giunta di governo che, dopo aver appreso la notizia dell’incidente si è immediatamente attivato, anche a nome del presidente Musumeci, impegnandosi per una soluzione rapida del problema vuole, infatti, sincerarsi in prima persona circa le condizioni strutturali dell’edificio, oltre che manifestare con la sua presenza a Siracusa, la vicinanza del governo regionale al dirigente scolastico, ai docenti ed agli studenti. Lagalla ha anche telefonato personalmente alle due studentesse della IV CL, rimaste ferite dal distacco dei calcinacci dal soffitto. Per permettere la realizzazione dei lavori, il primo piano dell’istituto è stato totalmente sgomberato con il trasferimento al piano terra degli uffici di segreteria, della presidenza, della sala dei professori e delle altre 17 classi. Lunedì riprenderà l’attività didattica anche se, in questa prima fase dell’emergenza, sarà inevitabile l’attivazione dei doppi turni, sia nella sede centrale che nelle succursali di via Tintoretto e via Pitia, che, comunque, per limitare al minimo i disagi, saranno effettuati solo di mattina, nelle due fasce concordate, cioè 8-10 e 10-13. Per la prossima settimana si sta anche programmando una riunione del collegio dei docenti per fare il punto della situazione e per organizzare i ritmi lavorativi che, ovviamente, risentiranno dei temporanei cambiamenti logistici. Il “Quintiliano”, limitatamente al piano terrà è, comunque, assolutamente agibile, e questo pomeriggio ha ospitato la IV edizione della “Notte Nazionale del Liceo Classico”, che ha visto la presenza degli insegnanti, degli studenti degli altri indirizzi della scuola, e di tanti ex studenti del “Quintiliano”. Presenti anche il vicepresidente della Consulta comunale giovanile, Alessandro Maiolino, e, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, il vicesindaco Francesco Italia. Come nel costume delle “Feste” del Liceo “Quintiliano”, la serata è stata caratterizzata da spettacoli di teatro ed esibizioni di danza e musica. Non è mancato il momento dedicato alla scienza e, nell’anno che Siracusa dedica all’illustre suo figlio Archimede, alcuni studenti hanno proposto uno degli esperimenti del Genio siracusano. Domenica mattina altro appuntamento aperto al pubblico, già programmato dal “Quintiliano”, con l’”Open Day”, dedicato agli alunni di terza media che si accingono a scegliere il percorso formativo della scuola superiore.

(foto: la “Notte del Liceo Classico” nell’androne dell’istituto “Quintiliano”)