La Fontana di Aretusa è di nuovo nel degrado. Dobbiamo aspettare i volontari?!

Oltre agli spettacoli  classici del Teatro Greco che, tra qualche settimana, la città di Siracusa offrirà ai turisti, ce n’è uno, già  … in scena,  non al parco archeologico bensì nella zona Unesco: la Fontana di Aretusa. Lo stanno vedendo un po’ tutti (forse gli unici a non averne avuto contezza sono gli Amministratori!) e se n’è accorto anche il consigliere della Circoscrizione Ortigia, Raffaele Grienti, che da attento osservatore e ligio al proprio ruolo di rappresentante dei cittadini, investe della questione chi di dovere. Condizioni vergognose, quelle in cui versa il sito, “Il papiro non viene curato adeguatamente” – scrive – “manca chi si occupi della pulizia ordinaria, provvedendo anche a mantenere libero il canale di scolo dell’acqua che, spesso, si tappa”. Lo scorso anno fu proprio grazie all’iniziativa di Grienti e di altri consiglieri della Circoscrizione, che la Fontana venne ripulita,  riacquistando la dignità perduta. Ma non si può fare sempre, e solo, affidamento sui volontari, ci vogliono interventi sistematici, anche perché, da quel che ci viene riferito, nel Bilancio comunale c’è una voce di spesa proprio per la pulizia periodica della Fontana di Aretusa. Non alimentiamo, quindi, polemiche, innescando i soliti sospetti dei soliti malpensanti i quali, poi, si sentono autorizzati  a dire che i soldi prendono altre strade e per la pulizia ordinaria … si aspetta che intervengano i volontari! Per completare la “cartolina”, Grienti segnala la situazione caotica che si viene a creare nella limitrofa via Capodieci dove, a parte i residenti ai quali non si può certo negare il diritto di andare  e venire da casa, per il resto la circolazione veicolare richiederebbe, certamente, la presenza di un Vigile Urbano o di un Ausiliario del Traffico. “Per chiudere il cerchio” – prosegue la nota  – “a contribuire a degradare ancor di più la zona è una raccolta differenziata che sta producendo solo confusione e ulteriore sporcizia”. In zona cesarini, un commento anche su quanto accaduto ieri in Ortigia, dove a causa dello svolgimento della gara di Triathlon, si sono registrati pesanti disagi, soprattutto per le persone con disabilità e con problemi di deambulazione. “E’ mancata la comunicazione alla cittadinanza” – sottolinea Grienti – “e Ortigia, che presenta un solo ingresso per auto e moto, è stata chiusa al transito”.

(foto: il consigliere della Circoscrizione Ortigia, R. Grienti. A destra la Fontana di Aretusa)