Tempi duri per i ladri di energia elettrica, altri tre arresti per i contatori manomessi

Sono ben tre i nuovi casi di furto di energia elettrica scoperti dai Carabinieri di Cassibile i quali, insieme ai tecnici dell’Enel, stanno ispezionando in lungo ed in largo il territorio, per debellare quella che si sta rivelando una forma di reato piuttosto diffuso. I tre casi riguardano tre abitazioni private dove i rispettivi proprietari, due disoccupati ambedue con precedenti di polizia, ed un incensurato, avevano manomesso i contatori. I tecnici Enel stanno, adesso, quantificando l’entità del danno causato al gestore dell’energia. I tre uomini sono stati rimessi in libertà, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria, poiché non ricorre la necessità di misure cautelari.

(foto: repertorio internet)