Presentato il nuovo corso di Villa Reimann, l’assessore Granata: un luogo da Grand Tour

Sarà presente il sindaco con tutta la Giunta, questa sera, a Villa Reimann che viene riconsegnata alla città, con le sue preziose collezioni artistiche ed archeologiche che sono state ricomposte, dopo essere state, per anni, dislocate in altre sedi. Il recupero e la fruizione del lascito di Christiane Reimann compie, dunque, un importante passo grazie alla sinergia tra l’Amministrazione comunale, l’associazione Save Villa Reimann, il Fai e il Consorzio universitario Archimede. La conferenza inaugurale di questa sera sarà tenuta dall’accademica danese Susanne Malchau Dietz che relazionerà suo “Christiane Reimann: icona internazionale dell’infermieristica, cosmopolita e anticipatrice dei nostri tempi”. Ad illustrare l’evento ai giornalisti è stato, questa mattina, l’assessore alla cultura Fabio Granata, alla presenza dei rappresentanti delle associazioni che hanno contribuito all’importante progetto, Marcello Lo Iacono (Save Villa Reimann), Sergio Cilea (Fai) e Silvano La Rosa (Consorzio Archimede). “Villa Reimann” – ha detto l’assessore Granata – “può essere considerata, per la sua ricchezza, un luogo da Grand Tour”. L’obiettivo è di utilizzare il sito per corsi universitari e farlo diventare un luogo aperto agli studenti.  “Tutto questo è stato possibile” – ha concluso Granata – “grazie alla passione di alcune persone e al sostegno del sindaco Francesco Italia, del vice sindaco Giovanni Randazzo e di tutta la Giunta”.

(foto: l’ass. alla cultura Fabio Granata durante la conferenza stampa di questa mattina)