Era allacciata abusivamente alla rete elettrica ed a quella idrica, scoperta ed arrestata a Ferla

Ancora un furto di energia elettrica scoperto dai Carabinieri, stavolta a Ferla dove una donna di origine rumena è stata arrestata per aver manomesso il contatore Enel. In pratica, da quel che hanno potuto riscontrare i militari, tra il cavo di ingresso ed il contatore era stato montato un by-pass in modo da non fare registrare l’effettivo consumo elettrico. Luce a costo zero, insomma, e, per farla completa, anche l’impianto idrico aveva subìto modifiche ed era stato allacciato abusivamente alla rete. La donna è stata, poi, rimessa in libertà come disposto dall’Autorità Giudiziaria di Siracusa, poiché non vi erano i presupposti per  l’applicazione di misure cautelari. Il materiale utilizzato per gli allacci abusivi a luce ed acqua è stato sequestrato dai Carabinieri ed inviato alle società competenti per effettuare ulteriori verifiche tecniche e per una stima del danno.

 

(foto: repertorio internet e repertorio Carabinieri)