Calcio/C, ancora una battuta d’arresto per il Siracusa. 1-2 in casa con il Rende

Partita bagnata … partita sfortunata per il Siracusa di mister Pagana che, anche tra le mura amiche, incassa una brutta sconfitta. Ha avuto la meglio il Rende, questo pomeriggio al “Nicola De Simone”, che si è portato  a casa i tre punti in palio a danno degli azzurri che, invece, non riescono ancora a carburare. Vicinissimi al gol i calabresi all’undicesimo minuto con una clamorosa traversa poi, al minuto 22, confusione davanti alla porta del Siracusa e ci scappa l’autorete di Daffara. Il pareggio arriva grazie ad Ott Vale, allo scadere del primo tempo, al minuto 45, sugli sviluppi di un calcio di punizione. All’inizio del secondo tempo, al terzo minuto di gioco, c’è l’occasione per il sorpasso degli azzurri, che non riescono, però, a sfruttare un pallone che attraversa tutta l’area del portiere avversario.  All’undicesimo minuto c’è, invece, il raddoppio del Rende ma è in netto fuori gioco. Si riparte, quindi, con una rimessa. Al minuto 20 ci prova Daffara dalla sinistra ma calibra male: pallone alto. Sette minuti dopo, arriva il gol che ha consegnato i tre punti in palio alla squadra ospite. A fine partita fischi all’indirizzo degli azzurri ed applausi per i calabresi, mentre gli ultrà della Curva Anna non sono entrati allo stadio ed hanno seguito la gara da piazza Cuella, in segno di protesta per il logo dello sponsor sulla maglia della squadra. In classifica il Siracusa sempre a quota 3 punti in fondo alla classifica in condominio col Matera. Peggio ci sono solo la Paganese che viaggia a quota 1 e la Viterbese, ferma a zero punti per  le note vicende societarie. Domenica alle ore 14.30 ancora una partita casalinga. Al “Nicola De Simone” arriverà il Potenza.

(foto: un’azione della partita Siracusa-Rende)