Cucciolo trovato ucciso a Pachino, sindaco e assessore comunale: gesto brutale

C’è sconcerto nell’opinione pubblica a Pachino, dopo l’atto di barbara violenza ai danni di un cucciolo di cane randagio, che la gente aveva “battezzato” Bruno, trovato ucciso nella zona dello stadio comunale. “Un gesto brutale”, commentano il sindaco Bruno e l’assessore al welfare Baglivo, i quali hanno immediatamente informato le forze dell’ordine. “Presto” –  aggiungono – “avremo riscontri e appureremo se si tratta di un macabro gesto di bullismo da condannare”. Il cucciolo non era provvisto di microchip,quindi non era censito, ma ciò non sminuisce la gravità dell’atto che lo ha visto vittima indifesa. Ripetiamo, ancora una volta, che chi uccide gli animali è punito con la galera.

(foto: repertorio internet)