Troppi incendi di cassonetti, Ficara e Zito: ci faremo portavoce di azioni ispettive

 

La situazione di caos nella gestione della raccolta dei rifiuti, i numerosi passi falsi commessi sia dal Comune che dall’Urega, non devono essere un alibi per non rispettare le regole e, soprattutto, episodi come quelli di questi giorni, con numerosi roghi di cassonetti, sono assolutamente da condannare. Questo il messaggio lanciato, con una nota congiunta, da Stefano Zito e Paolo Ficara, deputato regionale il primo, deputato nazionale il secondo, ambedue del M5S, per I quail non bisogna sottovalutare quanto sta accadendo in città e nelle contrade balneari. “Non sfugge – scrivono – “che i casi di roghi siano aumentati dopo mesi difficili sul fronte della gestione dei rifiuti in città e una serie di disservizi lamentati dai cittadini. E’ un fatto noto, inoltre, che da poche settimane è cambiata proprio la gestione che ha già provocato traumi e vertenze ancora in attesa di una soluzione”. Ficara e Zito auspicano un incremento delle attività di controllo,per scoraggiare altri roghi oltre che per dare risposte ai cittadini ed annunciano di farsi portavoce di una azione ispettiva della Regione e del Governo nazionale.

(foto: alcuni cassonetti dati alle fiamme nella zona balneare. A destra dall’alto P. Ficara e S. Zito)