Siracusa e provincia flagellate dal maltempo, per domani previsioni confortanti

La quiete dopo la tempesta. Questo probabilmente diremo domani quando, secondo il bollettino della Protezione civile regionale, le condizioni meteo torneranno al livello di “verde”. Volge al termine, dunque, questo martedì 5 febbraio,  vissuto in maniera assai sofferta, all’insegna della pioggia e del vento che non hanno risparmiato nessun angolo della provincia, così come dell’intera fascia ionica siciliana. A Siracusa non è mancata nemmeno la grandine che, poco prima delle otto, sia pur per pochi minuti, è venuta giù  con  forte intensità. Da nord a sud della provincia, decine di chiamate ai centralini dei Vigili del Fuoco, per allagamenti, auto in panne, alberi sradicati e cartelloni pubblicitari divelti. Notevoli i disagi nella viabilità e nelle scuole, come nel caso dell’Istituto Insolera, dove alcune aule sono state invase dalla pioggia. Il maltempo non ha  risparmiato neanche il fiume Anapo, che ha rotto gli argini, invadendo le campagne circostanti e causando la chiusura temporanea a Traversa Case Bianche e Ponte Capocorso – tratto sottostante. In azione anche i volontari della protezione civile che hanno rimosso il tronco di un albero caduto in via Pantanelli, liberando la carreggiata.

(foto: il mezzo dei volontari della Protezione civile durante un intervento-immagine da Facebook)