Via Monte Suzza senza asfalto. No, no, non l’ha distrutto il vento. Non c’è mai stato!!

Via Monte Suzza, una strada del quartiere Epipoli, probabilmente un po’ troppo distante dagli occhi dell’Amministrazione comunale e, pertanto, come recita un vecchio proverbio, “lontano dagli occhi … lontano dal cuore”, come qualcuno tra i residenti ripete con amarezza. E, in verità, di amarezza in chi abita in quella via ce n’è fin troppa, perché si pagano tasse e tributi comunali ma non vengono riconosciuti alcuni servizi, uno per tutti: un manto stradale degno di questo nome e degno di una città civile. In altre parole, in via Monte Suzza, trecento metri di lunghezza al massimo, manca l’asfalto. Ma, si badi bene, l‘asfalto non manca da 10 mesi o da 10 anni … l’asfalto in via Monte Suzza …non c’è mai stato. Proprio così! C’è chi, in quella via ci è nato, adesso è papà e quasi nonno, abita ancora in quella casa, ma la strada è stata sempre in queste condizioni. Ovviamente, in tutti questi anni, i residenti non se ne sono rimasti con le mani in mano, perché hanno fatto più volte richieste al Comune, si sono rivolti a sindaci ed assessori, hanno investito della questione anche il Consiglio di Circoscrizione, ma di risposte non ne sono mai arrivate. In tutta franchezza, comunque, non si vedono neppure gli operatori ecologici (ma si paga la Tari) e la sera …non si vede nulla, nel senso che pecca anche l’illuminazione pubblica. Insomma via Monte Suzza lancia l’Sos e sarebbe tempo che la voce di questi cittadini, che non sono certo di serie B, venisse presa in considerazione. La speranza è, adesso, riposta nel sindaco Francesco Italia ed al suo progetto di riqualificazione delle periferie, ed è a lui che guardano con fiducia i residenti, memori di quel ritornello elettorale  “è Siracusa (nella fattispecie via Monte Suzza) che chiama … Francesco risponde son qua!”

 

(foto: alcune immagini di via Monte Suzza)