Ferrovie, al nord si discute sull’alta velocità e per collegare Siracusa e Ragusa … si impiegano 3 ore!

Sarà una manifestazione quantomeno originale, quella che hanno preparato i segretari generali provinciali di Cgil Cisl e Uil, per accendere i riflettori sulla inadeguatezza del trasporto su rotaie nel territorio e denunciare il disinteresse delle Ferrovie per le province di Siracusa e Ragusa.  “Al Nord si discute per la TAV” – si legge nella nota congiunta dei tre segretari sindacali – “qui per  un percorso di 90 km si impiegano non meno di 3 ore”. Pertanto, lunedì mattina, alle ore 9.30, Roberto Alosi, Paolo Sanzaro e Stefano Munafò si recheranno alla stazione “Sebastiano Vittorini”, incontreranno i giornalisti poi, insieme ai segretari delle categorie interessate, saliranno sul treno “Siracusa – Ragusa”, per dimostrare la “velocità”  dei tempi di percorrenza. Ad ogni stazione, i sindacati incontreranno il sindaco del luogo, in segno di adesione alla manifestazione.

(foto: la stazione ferroviaria di Siracusa. Riquadro, S. Munafò, R. Alosi, P. Sanzaro)