Terremoto nel calcio siciliano, il Palermo retrocesso in serie C. “Ennesimo schiaffo alla città”

“È una sentenza che condanna una società sportiva ma al tempo stesso mortifica un’intera città che non merita questo ennesimo schiaffo” Lo scrive in una nota, il presidente del Consiglio Comunale di Palermo, Totò Orlando, commentando la decisione del Tribunale federale della Figc che ha condannato il Palermo alla retrocessione in serie C. “Credo che le istituzioni locali” – aggiunge – “debbano valutare la possibilità di sostenere il ricorso della società per difendere i valori espressi sul campo e l’amore dei palermitani per la maglia rosanero”.  Il Tribunale federale della Figc, con sentenza immediatamente esecutiva,  ha decretato la retrocessione della squadra rosanero all’ultimo posto della classifica del campionato di serie B e, di conseguenza, il passaggio alla categoria inferiore, cioè la serie C. La vicenda è quella relativa all’illecito amministrativo contestato alla società. Inammissibile per il Tribunale Federale, il deferimento di Zamparini che, all’epoca dei fatti, rivestiva il ruolo di presidente del Consiglio di Amministrazione. La società ha già comunicato che presenterà ricorso.

(foto: lo stadio “Renzo Barbera” di Palermo)