“Sicilia e Siracusa Mare per Tutti 2019”, 104 le spiagge siciliane accessibili ai disabili

Sono 104, questa estate in Sicilia, le strutture balneari accessibili (44 pubbliche), 32 delle quali in provincia di Siracusa (14 pubbliche) e 16 nel territorio aretuseo (4 pubbliche). Numeri assolutamente incoraggianti per il progetto “Sicilia e Siracusa, Mare per tutti 2019″, che fa registrare un +40% rispetto allo scorso anno. Fortemente voluta da Bernadette Lo Bianco, presidente dell’associazione “Sicilia Turismo per Tutti”, con il patrocinio dell’assessorato regionale Turismo, del Comune di Siracusa, della Capitaneria di Porto di Siracusa, di Skal International Palermo e di Travelnostop, l’iniziativa rappresenta un esempio virtuoso di sinergia tra pubblico e privato. Obiettivo è quello di promuovere un turismo accessibile ed un’accoglienza di qualità, attraverso il superamento di tutti quegli ostacoli che impediscono di godere a pieno dell’esperienza turistica e di tutta la bellezza del territorio siciliano. Grazie ad un lavoro di squadra condotto con i rappresentanti delle associazioni dei disabili, tra cui Ens, Unione Ciechi ed Ipovedenti e MAC, sono state raccolte informazioni sugli stabilimenti balneari di tutta l’isola, per selezionare quelli che garantiscono maggiore accessibilità, in quanto muniti di percorsi “dedicati”. Tra i requisiti richiesti, la presenza di scivoli all’ingresso, servizi igienici dedicati ed altri strumenti che possano permettere alle persone con difficoltà motorie di entrare in acqua e di muoversi nel bagnasciuga.

(foto: repertorio internet. A sinistra B. Lo Bianco)