Enti Locali, cento sindaci siciliani scrivono al ministro Provenzano. Rilanciare i territori

Attuazione della legge cosiddetta “salva borghi”, provvedimenti per la viabilità e  stabilizzazione dei precari. Queste le richieste che un centinaio di sindaci siciliani hanno inserito in una lettera inviata al neo ministro per la Coesione, Giuseppe Provenzano. Nello specifico, gli amministratori sottolineano la necessità dei fondi della “salva borghi”, legge varata nel 2017, che permetterebbero la  cura dei territori e pongono l’accento sul problema dello  spopolamento che stanno subendo i piccoli centri dell’isola, contro il quale, a loro dire  è necessario “un impegno costante con iniziative per lo sviluppo” mirate “al lavoro, ai giovani, all’ambiente e alla famiglia”. A sposare l’iniziativa dei sindaci siciliani è l’europarlamentare del Partito Popolare Europeo,  Giuseppe Milazzo. “Auspico che da parte del nascente Governo nazionale” –  dichiara – “ci sia una concreta volontà ad avvicinare le Istituzioni centrali alle piccole realtà locali”.

(foto: l’europarlamentare G. Milazzo)