Politiche abitative, Sunia: sfruttare i fondi Cipe per dare risposte e ossigeno all’edilizia

Oltre 700 famiglie, a Siracusa, in attesa di una casa popolare, oltre 1600 sono con lo sfratto esecutivo e dall’Amministrazione comunale non arrivano risposte concrete. A suonare la carica è il Sunia, per il quale le politiche abitative “sono dimenticate o sottovalutate”, soprattutto nelle aree urbane periferiche dove si registra una emergenza sempre crescente. Il sindacato degli inquilini assegnatari chiede che venga effettiva data applicazione alla delibera del Cipe del 22 dicembre 2017 che prevede finanziamenti per 22,6 milioni di euro, fondi che “costituirebbero” – si legge nella nota – “una boccata d’ossigeno per il programma integrato residenziale sociale, oltre che per tutto il settore dell’edilizia in sofferenza occupazionale”.(foto: archivio siracusa2000)