Vinciullo e i paradossi del servizio idrico: Ortigia senz’acqua, alla Balza Acradina invece…

In Ortigia molta gente è costretta a fare i conti con la carenza di acqua dai rubinetti … alla Balza Acradina, invece, uno sversamento sta, persino, agevolando la crescita di un giunco!  Una situazione, certamente curiosa, che porta alla ribalta mediatica l’on. Vincenzo Vinciullo, insieme al coordinatore cittadino di “Siracusa Protagonista”, Vincenzo Salerno. “Capiamo” – scrive – “che di fronte alle perdite del San Domenico in Ortigia l’Amministrazione Comunale, ad oggi, non abbia deciso di fare nulla, in quanto non si riesce a capire se trattasi di sversamento fognario o di acque bianche ma, dato il rigoglio delle piante sulla Balza Akradina” – prosegue – “riteniamo che lì di acque nere si tratta”. A Palazzo Vermexio, quindi, l’invito di “Siracusa Protagonista” ad intervenire per l’uno e per l’altro problema, ed a “disporre un servizio idrico efficiente ad Ortigia che consenta, nel terzo millennio, a tutti i cittadini siracusani e ai turisti che continuano ad affollare Ortigia,  di potersi fare almeno la doccia pomeridiana”.

(foto: lo sversamento della Balza Acradina. A destra V. Salerno e V. Vinciullo)