Tutti a casa! l’Aula boccia il Bilancio. Verso lo scioglimento del Consiglio comunale

11 contrari, 5 a favore, uno astenuto. Questo il responso della votazione al Bilancio consuntivo 2018 che, quindi, non passa l’esame del Consiglio comunale. 17 i consiglieri presenti in aula al momento del voto, il numero minimo per rendere valida la seduta. La bocciatura del Bilancio fa saltare le poltrone di tutti i 32 consiglieri perché, adesso, subentrerà il commissario ad acta di nomina regionale, il quale adotterà i provvedimenti consequenziali di scioglimento del Consiglio comunale di Siracusa. In base alla normativa vigente, lo scioglimento dell’organo consultivo non comporta la decadenza dell’Amministrazione attiva, quindi sia il sindaco, Francesco Italia, che i suoi assessori resteranno in carica fino alla scadenza naturale del mandato, affiancati dal commissario che svolgerà le funzioni di Consiglio comunale. Ma è chiaro che  quanto accaduto questa sera, non potrà non influire pesantemente sugli equilibri politici che tengono in piedi l’Amministrazione. Il Consiglio comunale, eletto con il voto del 10 giugno 2018, si era insediato il 7 agosto 2018.

(foto: archivio siracusa2000)