Infermieri, riaperti i termini del concorso. Razza: per fare partecipare anche i neolaureati

Saranno riaperti i termini del concorso per il reclutamento di nuovi infermieri in Sicilia. Lo ha annunciato l’assessore regionale alla sanità, Ruggero Razza, durante la riunione del coordinamento regionale del Nursind. “Le domande presentate per i due bacini dell’Isola sono state circa 10 mila” – ha detto Razza – “mentre per la mobilità sono tra 1.700 e 2 mila”. L’assessore, nel corso del confronto col sindacato, ha rassicurato sulla volontà di intervenire per far fronte alla carenza di personale sanitario e per accelerare i tempi alle acquisizioni di personale con la mobilità ed i concorsi. La riapertura dei termini consentirà la partecipazione anche agli studenti neo laureati che, altrimenti, rischiavano di rimanere fuori. L’incontro, che ha avuto luogo a Scicli, ha visto la presenza del coordinatore regionale del Nursind, Claudio Trovato, del vice, Salvo Calamia, dei dirigenti sindacali dei territori siciliani e del vicesegretario nazionale, Salvo Vaccaro. Presenti anche i deputati ragusani Giorgio Assenza e Orazio Ragusa.

(foto: la riunione del Nursind con l’assessore regionale alla sanità, R. Razza)