Nuovo ospedale, basta con i ritardi. Zito: l’ass. Razza presenti l’avvio della perizia di variante

L’on. Stefano Zito, del Movimento 5 Stelle, torna a pungere il governo regionale sulla questione del nuovo ospedale di Siracusa e lo fa alla vigilia dell’inaugurazione del Centro amianto dell’ospedale Muscatello, che, domani, vedrà la presenza del presidente della Regione, Nello Musumeci, e dell’assessore regionale alla sanità, Ruggero Razza. Nel ricordare che il Centro è, comunque, attivo da qualche tempo, sia pure in forma ridotta, e che, in ogni caso, si tratta di un fatto positivo perché si rafforza l’offerta sanitaria, l’on. Stefano Zito rilancia nuovamente l’argomento sul quale si discute, ormai da troppo tempo. “Adesso tutto dipende dalla Regione” – scrive – “specie dopo lo scioglimento del Consiglio comunale di Siracusa”. Il governo regionale può, quindi, procedere direttamente per la variante, in quanto si tratta di un progetto sovracomunale. “Perché questi tentennamenti? Perché ancora ritardi?” s’interroga il parlamentare pentastellato. All’assessore Razza, quindi, l’invito a presentare l’avvio della perizia di variante. “Ci metta nella condizione di credere che vogliono davvero costruirlo il nuovo ospedale di Siracusa” – conclude Zito – “e non solo parlarne”.

(foto: archivio siracusa 2000. A destra l’on. Stefano Zito)