Nella chiesa di San Corrado Confalonieri ricordato l’on. Santi Nicita. A sei anni dalla morte

L’ex presidente della Regione Siciliana, on. Santi Nicita, è stato ricordato questa sera, nel sesto anniversario della morte, con una Santa Messa nella chiesa di san Corrado Confalonieri, nel rione Mazzarrona, alla presenza della vedova, della figlia Graziella, del genero, dott. Dario Genovese, e dei nipoti. Il nome di Santi Nicita è legato alla storia di Mazzarrona e della chiesa di San Corrado in particolare, costruita grazie all’intervento istituzionale dell’ex Presidente della Regione presso l’assessorato regionale ai lavori Pubblici, risultato determinante per lo sblocco del finanziamento e l’avvio dei lavori. La chiesa, progettata dall’ing. Giuseppe Valenti su un’area di poco più di mille metri quadrati, venne, poi, consacrata nel 1992. Dottore in Agraria, classe 1929, Santi Nicita viene eletto per la prima volta deputato all’Ars nel 1971, nella lista della Democrazia Cristiana, partito del quale è stato leader insieme a Gino Foti, Nitto Brancati e Concetto Lo Bello. Rieletto nel 1976, sempre con lo Scudo Crociato, ricopre l’incarico di assessore allo Sviluppo Economico e, successivamente, alla Presidenza e al Bilancio. Il 19 ottobre 1983 Santi Nicita diventa presidente della Regione Siciliana e resta in carica fino al 21 marzo dell’anno successivo, quando rassegna le dimissioni in quanto coinvolto in una inchiesta giudiziaria che lo vedrà condannato in primo grado e prosciolto sia in Appello che in Cassazione.

(foto: un’immagine dell’on. Santi Nicita del 2010- tratta da youtube)