Noto, scuole senza riscaldamenti. Il sindaco rassicura gli studenti: provvederà il Comune

Incontro sulle scalinate della Basilica di San Nicolò, tra il sindaco di Noto, Corrado Bonfanti, e gli studenti dell’Istituto Superiore “Raeli”, alle prese in questi giorni con l’emergenza freddo, problema non nuovo per il “Raeli” e per quasi tutte le scuole superiori di competenza dell’ex Provincia regionale di Siracusa. Come lo scorso anno, infatti, l’Ente di via Roma, non riesce a sostenere le spese per i riscaldamenti e gli studenti sono scesi in piazza per protestare. Una protesta “corretta nella forma e nel contenuto”, come ha detto il sindaco Bonfanti, il quale ha assicurato un intervento immediato della sua Amministrazione. “Ho chiesto al Libero Consorzio di Siracusa, ente che ha competenza sugli istituti superiori” – ha spiegato – “di inviare una lettera ufficiale in cui viene spiegata la situazione straordinaria e di emergenza, così da giustificare il nostro intervento”. Il Comune provvederà, quindi, all’acquisto del combustibile per il funzionamento dei termosifoni nei plessi Pitagora, Carnilivari e Di Rudinì. “Per il plesso Raeli” – ha concluso Corrado Bonfanti – “stiamo velocizzando i passaggi per ottenere l’allaccio alla rete del metano”.

(foto: il sindaco di Noto, C. Bonfanti, con gli studenti del “Raeli”)