Siracusa. Badanti scomparsi, trovati resti umani nella villa di Tivoli. Si attende il test del Dna

Potrebbe essersi concluso nel peggiore dei modi, il giallo della scomparsa di Luigi Cerreto e Alessandro Sabatino, i due ragazzi originari di Caserta, dei quali non si avevano più notizie dal 12 maggio 2014.

Erano venuti a Siracusa, assunti come badanti per assistere un anziano, in una villa a Tivoli, alle porte di Siracusa e oggi, in quella villa, il giallo potrebbe essersi risolto.

Nel giardino sono stati trovati, infatti, resti umani che potrebbero essere proprio i corpi dei due ragazzi.  Determinante l’uso del georadar usato dalla Polizia scientifica di Catania, che ha permesso di localizzarli, sepolti nel terreno.

L’ultimo ad aver visto Luigi ed Alessandro è stato il datore di lavoro, figlio dell’anziano,  il quale  aveva raccontato agli inquirenti che i due i due badanti avevano lasciato il lavoro ed avevano preso un taxi per recarsi alla stazione ferroviaria, da dove si sarebbero, poi, diretti in Svizzera.

Una versione che, però, non ha trovato conferme perché nessun tassista ha riferito di aver visto i due ragazzi.

Il caso è stato seguito dalla trasmissione di Rai Tre “Chi l’ha visto?” che, questa sera in  diretta, ha raccontato il triste epilogo.

Dall’esame del Dna la risposta se quei resti umani appartengano effettivamente ai due badanti anche se appare, obiettivamente, impossibile che possa trattarsi di altro. Probabilmente Luigi e Alessandro da quella villa non sono mai usciti.

(foto: dalla trasmissione “Chi l’ha visto?”)

© Riproduzione riservata