Coronavirus, Musumeci preoccupato per il “relax”. Intensificare controlli e sanzioni

Intensificare la presenza delle Forze dell’Ordine nei centri urbani, con sanzioni gravissime per chi si farà sorprendere a spasso senza una giustificazione accettabile. Questo chiede il Presidente della Regione, Nello Musumeci, ai nove Prefetti dell’isola, dopo che, negli ultimi giorni, sembra essersi diffusa una voglia di relax, un “liberi tutti”, con l’errata consapevolezza che il peggio sia passato. “Chi fa questo” – tuona il governatore – “è un irresponsabile che mette a rischio la propria vita e quella degli altri”. “Dobbiamo fare ancora qualche settimana di sacrificio” – sostiene – “se il picco deve arrivare dobbiamo evitarlo, altrimenti vanifichiamo gli sforzi incredibili di tantissime famiglie che non possono più fare la spesa e che hanno spento persino il frigo perché non hanno più nulla da conservare”.

il Presidente della Regione, N. Musumeci

Ieri Musumeci ha firmato una nuova Ordinanza con la quale ha confermato le misure restrittive già introdotte il 19 marzo, quindi negozi chiusi la domenica, tranne farmacie ed edicole. I sindaci, con propria ordinanza, potranno ridurre l’orario di apertura al pubblico degli esercizi commerciali, ad eccezione di quelli autorizzati alla vendita di prodotti alimentari e delle farmacie. Nelle rivendite di tabacchi è vietato l’uso di apparecchi da intrattenimento e per il gioco. Chiusi anche parchi pubblici ed aree gioco. Sui mezzi del trasporto pubblico urbano è consentito l’accesso ai passeggeri nella misura massima del 40 per cento dei posti omologati e, comunque, garantendo la distanza minima di un metro. Lo spazio riservato ai conducenti dei mezzi deve essere opportunamente delimitato. È vietata la pratica di ogni attività motoria e sportiva all’aperto, anche in forma individuale, pure per tutte le attività motorie all’aperto di minori accompagnati da un genitore.
Nei casi di necessità, è consentito alle persone affette da disabilità intellettive e/o relazionali, di svolgere una piccola passeggiata, nei pressi della propria residenza o domicilio, con l’assistenza di un accompagnatore.

(fotocopertina: una postazione di controllo della Polizia di Stato)