Regione, contributi a fondo perduto per le sale cinematografiche. Stanziati 5 milioni di euro

Contributi a fondo perduto per riaprire le sale cinematografiche siciliane, realizzarne di nuove, trasformare quelle esistenti per aumentarne il numero degli schermi, ristrutturare e adeguare gli impianti tecnologici, le apparecchiature e gli arredi. L’iniziativa è del governo regionale che, a tale scopo, ha stanziato una somma complessiva di 5 milioni a beneficio di enti pubblici e privati, micro e piccole imprese, enti locali territoriali e soggetti no-profit. I contributi vanno da 50 mila a 100 mila euro e coprono dal 70 per cento fino al totale dell’investimento, in base alla tipologia dell’ente beneficiario.

“La Sicilia” – dice il presidente Nello Musumeci – “ha bisogno di spazi culturali accessibili e a norma di legge, luoghi di incontro e di confronto, formativi e di aggregazione sociale. E la Regione” – sottolinea – “deve sostenere finanziariamente proprietari e gestori”. Adesso si rimane in attesa che il Dipartimento Regionale dei Beni Culturali predisponga il bando, al quale sono interessati 230 cinema, compresi i multi-sala.

(foto: repertorio internet. A sinistra il presidente della Regione, N. Musumeci)