Le preferenze alle elezioni? Terrana: invece di cancellarle reinseriamole anche per le Politiche

Sta facendo discutere parecchio, negli ambienti politici ( ma c’era da aspettarselo ),  la proposta di eliminare le preferenze nelle elezioni regionali, così come vorrebbe  Stefano Candiani, commissario della Lega in Sicilia.

Tra i “contro” c’è anche il coordinatore politico  dell’Udc regionale, on. Decio Terrana, che si richiama ai principi fondamentali della rappresentatività del territorio nelle Istituzioni politiche.

“Non possiamo continuare a permettere che i politici si sostituiscano agli influencer sui Social” – scrive in un comunicato, puntando l’indice contro questo sistema che, a suo dire “sta portando al fallimento di un’intera Nazione”.

Per Terrana serve, invece, la politica del confronto e del fare.”Serve che la politica” – sottolinea – “rappresenti ogni territorio”. Piuttosto che pensare a cancellare le preferenze, per il coordinatore regionale dell’Udc, bisognerebbe, invece, reinserirle nella nuova Legge Elettorale Nazionale.

“Solo un sistema proporzionale con preferenze” – spiega – “potrebbe essere considerato equo e realmente rappresentativo”.

L’on. Decio Terrana si dichiara disponibile ad un pubblico confronto, anche in televisione, per sostenere l’importanza delle tesi da lui sostenute. “I cittadini Italiani” – chiosa – “devono poter scegliere i propri rappresentanti”.

(foto: l’on. Decio Terrana)