Tela Caravaggio, basta con le polemiche. Lavoriamo uniti per il suo ritorno in Borgata

Mettere da parte le polemiche sul prestito del “Seppellimento di Santa Lucia”, che tornerà a Siracusa il 13 dicembre, e lavorare tutti insieme per valorizzare i luoghi dell’Anima della città ed i suoi capolavori.

Il messaggio parte dall’assessorato comunale ai Beni e alle Attività culturali, che lancia la proposta di un “Comitato Caravaggio al Borgo Santa Lucia”, del quale dovranno essere garanti il sindaco della città ed il Soprintendente.

L’obiettivo è quello di coordinare tutti gli interventi, esterni e interni alla Chiesa di Santa Lucia Fuori le Mura, per creare le condizioni ottimali per il ritorno della Tela del Caravaggio.

la Tela del Caravaggio lascia la città di Siracusa. A destra la chiesa di Santa Lucia alla Badia

“Con la Soprintendente Donatella Aprile e con altri soggetti istituzionali e associativi –  afferma l’assessore Fabio Granata – “vanno coordinati una serie di interventi e di iniziative che creino le condizioni indispensabili di sicurezza e climatiche e la miglior accoglienza possibile per il ritorno del nostro capolavoro e per la sua piena valorizzazione nella sua sede definitiva”.

Un percorso che, secondo Granata, deve coinvolgere la Curia, la Facoltà di Architettura, il Liceo Artistico Gagini, la Pro Loco, la Biblioteca Santa Lucia, le guide turistiche, le Associazioni culturali ed anche quanti si sono dichiarati contro il prestito del Caravaggio al Mart.

(fotocopertina: la Basilica Santuario Santa Lucia Fuori le Mura, alla Borgata)