Seus 118, mancata firma del rinnovo contrattuale. Csa-Cisal: la Regione anticipi le somme

La Regione Sicilia anticipi ai lavoratori della Seus 118 mille euro un tantum, come ha fatto la Lombardia, e l’aumento mensile con effetto retroattivo da luglio. Lo dicono Giuseppe Badagliacca e Claudio Dolce del Csa-Cisal, intervenendo sulla mancata firma degli accordi nazionali fra i sindacati e l’A.I.O.P. Associazione Italiana Ospedalità Privata.

“Una scelta di buon senso” – sostengono – “ma soprattutto rispettosa di una categoria che durante la pandemia è stata in prima linea nella tutela della salute di tutti i cittadini”.

Il pagamento dei mille euro potrebbe avvenire in due rate, a ottobre e a dicembre 2020, mentre le somme relative all’aumento mensile, potrebbero essere liquidate con gli stipendi di ottobre.

(foto: repertorio internet)