Terremoto, “balletti notturni” tra l’Etna, la costa orientale tirrenica della Sicilia e il mare Jonio

Una serie di scosse di terremoto hanno interessato nel corso della notte l’Etna, il mare Jonio ed il versante tirrenico del messinese.

Il primo sisma, di magnitudo 2.9, è stato registrato 24 minuti dopo la mezzanotte  nel parco dell’Etna, con epicentro a Milo, a poche centinaia di metri di profondità.

Altra scossa, solo strumentale (2.0) alle ore 4,32, nel mare Jonio, al largo della costa siracusana.

La terra ha tremato tre volte , tra le ore 7.53 e le ore 8.08, anche a Terme Vigliatore, dove la scossa più forte è stata di magnitudo 3.4.

Tra gli eventi sismici non dovrebbe, comunque, esserci alcun collegamento, come non c’è collegamento con un altro terremoto, registrato nella costa ionica della Grecia alle 7.21 di questa mattina e che ha avuto una intensità pari a 4.1.

(foto: la mappa Ingv della scossa registrata a terme Vigliatore alle ore 7.53)