Covid 19. Caos scuole superiori. Si torna in presenza o no? PD: Musumeci brancola nel buio

“È inaccettabile che alla vigilia della riapertura degli istituti scolastici il governo regionale non abbia ancora chiarito se lunedì in Sicilia le scuole superiori riprenderanno con le lezioni in presenza”.

Lo scrivono in una nota congiunta, il capogruppo Pd all’Ars, Giuseppe Lupo e l’on. Nello Dipasquale, membro della Commissione Cultura, per i quali “è l’ennesima conferma di come Musumeci, nella gestione dell’emergenza Covid, stia brancolando nel buio”.

“La crescita dei contagi ed il mancato potenziamento dei mezzi di trasporto pubblico locale che attualmente possono viaggiare al 50% della capienza” – aggiungono – “non permettono la riapertura delle lezioni in presenza.

Tutto ciò” – sottolineano – “a distanza di quasi un anno dall’esplodere della pandemia e nonostante il governo nazionale abbia messo a disposizione fondi per potenziare il sistema di trasporto locale, fondi che attendono ancora di essere programmati ed utilizzati dalla Sicilia”.

Il Partito Democratico siciliano ha chiesto la convocazione dei sindacati di categoria in Commissione Cultura, alla presenza dell’assessore regionale all’Istruzione, Lagalla.

Intanto, per contenere la nuova impennata dei contagi nell’isola non sono escluse ulteriori misure restrittive come la zona rossa per tre settimane.

Sembra questa la strada indicata dal Comitato Tecnico Scientifico regionale al presidente della Regione che, adesso, dovrà valutare quali provvedimenti adottare.

(foto: repertorio internet)

© Riproduzione riservata