Covid 19. Didattica in presenza nelle scuole d’infanzia? Per i sindacati di categoria è un errore

Quella dell’aver lasciato le scuole d’infanzia in “modalità presenza”, è un errore  e considerarne gli insegnanti come ‘sacrificabili’, perché svolgono una funzione ‘sociale’, significa disconoscerne il ruolo fondamentale.

Lo sostengono i segretari delle sigle sindacali Flc Cgil, Adriano Rizza, Cisl Scuola, Francesca Bellia, Uil Scuola Rua, Claudio Parasporo, Snals Confsal, Michele Romeo, Fgu Gilda Unams, Loredana Lo Re.

“Sembra utile ricordare” –  si legge nella nota –  “che gli alunni non indossano mascherina e non rispettano il distanziamento sociale mentre per gli insegnanti è prevista soltanto la mascherina chirurgica”.

Non mettendo in discussione l’importanza della didattica in presenza, i sindacati della scuola chiedono, però, che siano garantite le condizioni di sicurezza per tutti gli operatori.

Considerata l’esposizione al rischio di contagio per il settore, Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola Rua, Snals Confsal e Fgu Gilda Unams chiedono una priorità per la vaccinazione anti Covid di tutti i lavoratori della scuola.

(foto: repertorio internet)

© Riproduzione riservata