Tennistavolo/B1. Sconfitta per il Città di Siracusa. In C1 successo del Vigaro Siracusa a Pedara

Con la recente decisione del Consiglio Federale della F.I.Te.T., fermi i campionati regionali, dopo tanta attesa sono iniziati, in questo fine settimana, le serie nazionali: dalla A1 alla C1 maschili e, a livello femminile, dalla A1 alla B.

Questo lungo periodo legato alla pandemia ha creato non poche incertezze. La F.I.Te.T., per venire incontro alle società, ha stabilito la possibilità di ritirarsi dal campionato, senza ricevere penalizzazioni, sino a 48 ore prima del 1° turno in calendario e il relativo congelamento della categoria per la prossima stagione.

Questa opportunità, in aggiunta ai problemi legati alla pandemia in corso, alle difficoltà per diverse società dovute all’impossibilità di utilizzare le palestre degli Istituti Scolastici, nonché le difficoltà legate agli spostamenti per rispettare il protocollo sanitario e la mancanza di sponsor, ha determinato la defezione di diverse società.

Nel girone E di serie B1 maschile il Vigaro Siracusa, che doveva partecipare con due squadre, ha fatto marcia indietro così come l’Ausonia Enna ed il Fiaccola Castellana Grotte. Sono così solamente la squadra pugliese del TT Salento Cooburn, il Città di Siracusa, il Top Spin Messina Allianz Assiconsult e il TT Mazzola (Palermo) a sfidarsi in campionato.

Adebayo Adetimbo, il nigeriano del Vigaro SR

Non è iniziata nel migliore dei modi l’avventura del Città di Siracusa del Presidente Salvatore Aliotta. Opposta in casa alla squadra pugliese del  TT Salento, la maggiore candidata al salto di categoria, malgrado una strenua resistenza, (la gara si è protratta per oltre tre ore) la squadra siracusana, composta da Daniele Rizzo, Vincenzo Granà e Gianluca Petrolito è stata sconfitta per 5-2: i due punti portano la firma di Granà e Rizzo,entrambi su Alan Buccolieri.

Per il Salento, l’esperienza e l’innegabile bravura di Zoran Gasic e dell’ungherese Imre Buss, ha fatto il resto.

Sabato prossimo a Palermo contro il TT Mazzola, un turno di campionato alla portata degli atleti del Città di Siracusa, che cercheranno un pronto riscatto.

L’unica altra rappresentante nel panorama nazionale è il Vigaro Siracusa, nel girone R di serie C1 maschile.

Qui le cose sono andate nettamente meglio. A Pedara, opposta al Circolo Etneo, la squadra del Presidente Giuseppe Gamuzza si è imposta nettamente per 5-1, rispettando pienamente il pronostico che la vedeva super favorita, in virtù di un organico superiore rispetto ai pur validi avversari.

Per il Vigaro sono scesi in campo, un lusso per la categoria, il nigeriano Adebayo Adetimbo, Francesco Mollica, Steven Barberi e Francesco Lo Passo, che non hanno avuto problemi di sorta nel superare Gianrosario Valenti, Francesco Gentile e Fabio Andaloro.

Per la squadra siracusana doppiette da parte di Adebayo e Mollica ed un punto realizzato da Barberi.

Anche in questa serie ci sono state defezioni: da parte del Tauromenion, Robur Noto, Ausonia Enna e Sportenjoy Metal (Palermo), per cui il prossimo turno di campionato il Vigaro Siracusa lo disputerà, in casa, il 20 febbraio contro la Pongistica Messina. (Mario Lo Presti)

(fotocopertina: il Città di Siracusa – B1. Da sinistra, Daniele Rizzo, Vincenzo Granà, Gianluca Petrolito, il presidente Salvatore Aliotta )

© Riproduzione riservata