Siracusa. Badanti scomparsi, in stato di fermo il datore di lavoro. E’ sospettato di averli uccisi

E’ accusato di omicidio e soppressione di cadavere, Giampiero Riccioli, il datore di lavoro di Alessandro Sabatino e Luigi Cerreto, i due badanti che l’uomo aveva assunto per assistergli l’anziano padre e dei quali non si avevano più notizie dal 12 maggio 2014.

Dopo la svolta alle indagini, con  il ritrovamento dei resti di due persone sepolte nel terreno di pertinenza della villetta di Riccioli, dove i due badanti soggiornavano al momento della loro scomparsa, l’uomo, ultimo ad aver visto in vita Luigi ed Alessandro, è stato raggiunto da decreto di fermo, emesso dalla Procura della Repubblica di Catania, che aveva avocato a sé le indagini nel settembre 2020.

Sui resti sono in corso i necessari accertamenti medico-legali, che dovranno confermare se si tratti realmente dei due giovani

(foto: le ricerche della Polizia scientifica nel terreno di pertinenza della villa)

© Riproduzione riservata