Giarre. Vandali in azione al parco Jungo. Divelte le porte della ludoteca e bruciati gli arredi

Dura condanna da parte del sindaco di Giarre, Angelo D’Anna, e del suo assessore alle Politiche Sociali, Dario Li Mura, per l’ignobile atto vandalico ai danni del parco Jungo, dove è in corso di realizzazione del parco giochi inclusivo per minori.

Sono stati gli operai dell’impresa, questa mattina, alla ripresa dei lavori dopo qualche giorno di fermo, a trovare la porta d’ingresso divelta dei locali adibiti a sede della ludoteca e a dare l’allarme.

Sul posto si sono subito recati gli agenti della Polizia Municipale ed i tecnici del Comune che hanno verificato l’entità dei danni.

“L’intento e il cronoprogramma dell’amministrazione, manifestati con delibera di giunta” – affermano il sindaco D’Anna e l’assessore Li Mura – “rimangano invariati: restituire la ludoteca e il parco fruibili e affidare la gestione a terzi per garantire attività sociali con elevati standard qualitativi e la custodia del bene”.

(foto: i locali della ludoteca vandalizzati)

© Riproduzione riservata