Scandalo sanità. Il Pd chiede le dimissioni di Nello Musumeci. Esperienza giunta al capolinea

“Il PD Sicilia da oggi avvia una mobilitazione continua, ritornerà nelle piazze per liberare Palazzo d’Orleans chiedendo in ogni sede le dimissioni del Governatore”.  

Lo annuncia il segretario regionale del Partito, Anthony Barbagallo, a seguito della riunione della direzione regionale, convocata in forma straordinaria e immediata , subito dopo lo scandalo che ha travolto l’assessorato alla Salute.

“La credibilità della Regione è sottozero”, aggiunge, riferendosi anche al balletto dei dati della pandemia diffusi nel bollettino di ieri pomeriggio e, subito dopo, corretti dal dirigente generale dell’assessorato.

“E di tutto questo sfascio” – prosegue Barbagallo – “il responsabile principale, unico, politicamente è solo uno: Nello Musumeci”.

Il segretario del Pd siciliano crede poco al fatto che il presidente della Regione  fosse all’oscuro dell’operato del suo assessore alla Salute. “Non è credibile” – conclude – “e sarebbe per altro ancora più grave”.

Al termine della riunione, la Direzione regionale del Pd ha redatto un documento con il quale si chiede al Governo centrale, la rimozione di Nello Musumeci dalla carica di commissario per l’emergenza Covid in Sicilia e le sue immediate dimissioni dalla carica di presidente della Regione Siciliana.

(foto: il presidente della Regione, N. Musumeci)

© Riproduzione riservata