Parapendio. Tutto pronto per il Campionato italiano 2021, in Val Parma dal 24 al 31 luglio

Si svolgerà in Val Parma, dal 24 al 31 luglio, l’edizione 2021 dell‘Italian Paragliding Open, il Campionato Italiano di parapendio con formula aperta anche ai piloti stranieri. Quartier generale dell’evento sarà il nuovo polo sportivo di Schia, alle porte di Parma.

104 i piloti iscritti fino a questo momento, che spiccheranno il volo da Campo Grande a 1584 metri di quota,  alle pendici del Monte Caio, sorvoleranno l’Appennino parmense, con sconfinamenti in Liguria e Toscana, prima di atterrare in varie località tra Tizzano e Langhirano.

Alla manifestazione prenderà parte la nazionale azzurra campione del mondo in carica al completo, a partire da Joachim Oberhauser di Termeno (Bolzano), detentore del titolo individuale, Marco Busetta di Paternò (Catania), Christian Biasi di Rovereto (Trento), la milanese Silvia Buzzi Ferraris, il ragusano Alberto Vitale, trapiantato a Bologna, e Alberto Castagna di Cologno Monzese.

Naturalmente, i percorsi delle gare non possono essere definiti con la certezza assoluta, in quanto strettamente dipendenti dalle condizioni meteo, per garantire la piena sicurezza dei piloti.

Si è chiuso in anticipo, causa maltempo, invece, il Campionato mondiale di parapendio acrobatico, sul lago dei Tre Comuni, nell’udinese.

Il titolo a squadre è andato alla Francia, seguita da Colombia e Spagna. Per la formazione azzurra solo un sesto posto. A vincere nella categoria “solo” è stato il cileno “Victor “Bicho” Carrera. Posizione d’onore per lo spagnolo Horacio Llorenzs, quindi Luke De Weert. Tra gli italiani, il miglior piazzamento è stato ottenuto dal reatino Marco Papa, che si è classificato al decimo posto.

Categoria “synchro” (evoluzioni in coppia): medaglia d’oro agli spagnoli Horacio Llorenzs-Raul Rodriguez seguiti dagli austriaci Norbert Winkler-Thomas Schloegl e Roland Brunnbauer-Thomas Laireiter

(foto: repertorio Val Parma volo di gruppo)

© Riproduzione riservata