Riceviamo e pubblichiamo. Il territorio faccia attenzione alle scelte di vendita della Erg

Stando alle dichiarazioni sindacali pare che  la vicenda della vendita degli asset  termoelettrici di ERG ( Erg Power) all’Enel  sta prendendo una piega dubbia.

Infatti la vendita a soggetti imprenditoriali  che non hanno la stessa storia e forza industriale  di Enel nel campo della produzione  di energia potrebbe domani mettere a rischio la tenuta degli asset.

Ritengo che Erg debba  essere più chiara e trasparente.  Il polo industriale di Siracusa non si può più permettere  elementi di opacità  e bisogna che si lavori verso un consolidamento che si può fare solo  se da una parte ( le aziende) si diano scelte innovative ma sostenibili dal punto di vista dell’economia e  nel territorio e dall’altra ( le istituzioni ed il territorio stesso) via sia una rinnovata attenzione sulle dinamiche  che coinvolgono e coinvolgeranno  sempre  di più il polo. Sia per quanto attiene  alle opportunità del PNRR sia per le criticità che possono venir fuori  per la transizione energetica e per  il rispetto di norme sempre più stringenti nel campo delle  produzioni i ecosostenibili .

Tutti siamo  chiamati ad una maggiore attenzione , vigilanza e migliore interlocuzione.  Il polo industriale non deve più rischiare un solo posto di lavoro, a partire da questa criticità che si intravvede sulla vicenda Erg Power  per la quale  ci schieriamo  a fianco dei lavoratori e sulla quale richiamiamo l’attenzione di tutti, rappresentanti politici ed istituzionali in primis. (Bruno Marziano)

© Riproduzione riservata