Siracusa. Lavori in corso … e disagi in via Piave, segnalazioni e proposte di “Civico 4”

Pochi operai presenti in cantiere, lavori che procedono a rilento, disagi per i residenti e forte preoccupazione dei commercianti, che temono un crollo degli affari.

E’ la fotografia di via Piave dopo l’avvio degli interventi di riqualificazione, che dovrebbero essere completati entro il prossimo mese di aprile, ma che, di questo passo, probabilmente andranno avanti ben oltre la data prefissata.

Intanto, le attività commerciali del primo tratto della strada, che hanno già pagato il prezzo delle chiusure per la pandemia, sono in forte sofferenza e per loro si prospetta un periodo natalizio di magra, con un calo degli incassi stimato nel 50%.

A raccogliere la voce della protesta che si leva da via Piave è il movimento “Civico 4” che ha già effettuato due sopralluoghi nella zona ed ha incontrato residenti e commercianti. Le criticità riguardano anche le condizioni di accesso ai locali che, come si legge nel documento, “sono davvero impervie dopo la rimozione dei marciapiedi”.

“Nei casi delle unità immobiliari più fortunate” – dichiara il leader Michele Mangiafico – “è stata posta una traballante tavola in legno tra la strada e l’ingresso; in altri casi, invece, come abbiamo verificato per diversi numeri civici, gli abitanti sono stati costretti a lungo a muoversi tra le macerie”.

Disagi anche per la modifiche apportate alla viabilità, come nel caso di via Statella, la cui chiusura sta penalizzando tanto il traffico locale quanto l’economia del quartiere.

Civico 4” chiede, insomma, una maggiore presenza dell’Amministrazione comunale e, soprattutto, che si provveda con urgenza allo stanziamento di risorse per il ristoro dei commercianti, ed alla modifica della viabilità, “per permettere nuovamente che le attività del primo tratto possano essere raggiunte e non risultino isolate e per permettere il traffico veicolare sulla via Statella”.

(foto: l’accesso di una abitazione privata, ostruito dal cantiere)

© Riproduzione riservata