Siracusa. 50 anni di maturità e di autentica amicizia per gli studenti del II Liceo Scientifico

Alcuni avrebbero conosciuto il successo elettorale e il peso della responsabilità di un incarico pubblico in consiglio comunale; altri si sarebbero ritagliati uno spazio di tutto rispetto nelle cronache sportive locali indossando la casacca calcistica della gloriosa Inter Ciane che fu.

Ma la lezione più bella, a una società individualista, l’hanno data mantenendo intatti affiatamento e coesione anche 50 anni dopo il fatidico esame di Maturità.

C’erano, fra i protagonisti dell’anno scolastico 1971/72, gli studenti volenterosi della V D del II Liceo Scientifico di Siracusa, ubicato in via Dalmazia e che, qualche tempo dopo, sarebbe stato intestato a Luigi Einaudi e si sarebbe trasferito armi e bagagli in via Pitia. Ci sono oggi degli uomini probi e dei nonni premurosi che, insieme al 50.mo anniversario del diploma che tanto inorgoglì le rispettive famiglie, hanno voluto celebrare mezzo secolo di amicizia autentica e spassionata.

E lo hanno fatto onorando il Mito in cui affonda le radici la città, radunandosi in conviviale in contrada Mottava, a pochi passi dalla Fonte Ciane.

Hanno preso parte al revival Salvatore Bandiera, Danilo Benanti, Raimondo Cacciatore, Paolo Carpino, Carmelo Celeste, Vincenzo Gigliuto, Antonino Lopes, Corrado Magliocco, Carmelo Maimone, Giovanni Moncada, Gaetano Pappalardo, Giuseppe Pisani, Vincenzo Tavana e Giuseppe Zappulla.

La sfida è lanciata: nel 2032, per le “nozze di diamante”, li rivogliamo tutti protagonisti sui media.  (Santi Pricone)

(foto: i “ragazzi della V D”  del II Liceo Scientifico, anno scolastico ‘71/’72)     

    © Riproduzione riservata