Noto. Mons. Staglianò scelto dal Papa alla presidenza della Pontificia Accademia di Teologia

Il suono delle campane a festa ha saluto, a mezzogiorno, l’annuncio della nomina di mons. Antonio Staglianò, vescovo di Noto, a presidente della Pontificia Accademia di Teologia. In Cattedrale, alla presenza di tutto il clero e dei fedeli, è stata data lettura, prima in Latino poi in Italiano, della lettera di nomina, firmata da Papa Francesco.

Creata come sede delle scienze sacre, al fine di formare dei teologi ben preparati, l’Accademia ha la missione di promuovere il dialogo fra la fede e la ragione, per presentare il messaggio cristiano in modo che corrisponda alle esigenze del nostro tempo. Fu fondata a Roma e ricevette i suoi primi Statuti da Papa Clemente XI, nel 1718.

Mons. Antonio Staglianò, originario di Isola Capo Rizzuto, è stato eletto vescovo della Diocesi  di Noto il 22 gennaio 2009, consacrato vescovo il 19 marzo 2009 ed ha iniziato il suo servizio episcopale il 2 aprile dello stesso anno.

Dal 1997 è stato teologo consulente del servizio nazionale della Conferenza Episcopale Italiana per il progetto culturale. È autore di numerose pubblicazioni e poesie.

Nei suoi anni di servizio pastorale a Noto, monsignor Staglianò ha promosso un progetto comunicativo teologico, pastorale e culturale, chiamato Pop-Theology, per dare più decisivi impulsi all’annuncio del Vangelo, sulla scia della “Chiesa in uscita” auspicata da Papa Francesco.

(foto: mons. A. Staglianò. Alla sua destra l’arcivescovo emerito di Siracusa, mons. Giuseppe Costanzo)

© Riproduzione riservata