Prodotto ittico scaduto e senza tracciabilità. Sanzioni e sequestri in provincia di Siracusa

Sfiorano, complessivamente, gli 8 mila euro, le sanzioni elevate dalla Capitaneria di Porto di Siracusa, nel corso delle attività di controllo, effettuate dall’inizio dell’anno, in pescherie, ristoranti ed autoveicoli per il trasporto di prodotti ittici freschi e/o congelati.

Oltre alle sanzioni amministrative, i militari hanno anche eseguito 4 sequestri di prodotto ittico scaduto o privo di tracciabilità, che, dopo i controlli dei veterinari dell’Asp 8, è stato  distrutto o dato in beneficenza alle mense dei poveri.

La Capitaneria di porto di Siracusa  ricorda che le sanzioni ammnistrative per la violazione delle norme sulla tracciabilità partono da 1.500 euro e che lo sfruttamento indiscriminato e la cattura del novellame e di pesce sottomisura, oltre che essere contrario alla legge, impedisce alle specie ittiche dei nostri mari di raggiungere la taglia minima consentita per la commercializzazione e per la riproduzione.

(foto: archivio siracusa2000)

© Riproduzione riservata