Rifiuti, dalla Regione 103 mln per nuovi impianti pubblici. Il 15% destinato a Siracusa

La giunta regionale, accogliendo la proposta dell’assessore all’Energia, Alberto Pierobon, ha stanziato 103 milioni di euro per finanziare la realizzazione di nuovi impianti pubblici per il trattamento dei rifiuti. Il provvedimento è stato adottato in vista della scadenza del 2021 quando la raccolta differenziata dovrà raggiungere il 65%  e la quantità di organico da trattare, che è la parte più consistente della differenziata, sarà pari a 600 mila tonnellate l’anno.
Allo stato attuale, gli impianti pubblici in Sicilia sono in grado di trattare 111 mila tonnellate l’anno, mentre i privati ne accolgono 233 mila. Ci sono, comunque, diversi di impianti programmati, la cui realizzazione determinerebbe, al 2021, un totale di 321 mila tonnellate da trattare. La ripartizione dei 103 milioni vedrà il 30% destinato a Catania (circa 30 milioni), il 25% a Messina, il 30%  a Palermo ed il 15% a Siracusa. 
(foto: repertorio internet)