Infrastrutture, trasparenza sul raddoppio della “Ragusana”. Lettera aperta dei sindacati

Il raddoppio della Strada Statale “Ragusana”, tra rassicurazioni, annunci e rinvii, è diventata una delle tante storie infinite delle quali, purtroppo, il nostro territorio è pieno e sulle quali la politica si è giocata la credibilità. “Una continua illusione”, come la definiscono i tre segretari generali provinciali di Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil, rispettivamente Carnevale, Gallo e Corallo, i quali si fanno portavoce dello scoramento dell’opinione pubblica e dei tanti lavoratori disoccupati delle province interessate. E sono proprio i sindacati che suonano la carica e chiamano in causa i parlamentari nazionali e regionali, l’assessore regionale alle Infrastrutture, i sindaci di Carlentini, Francofonte e Lentini e le associazioni datoriali. “Serve un momento chiarificatore”- scrivono Carnevale, Corallo e Gallo – “serve che tutti i soggetti si seggano attorno a un tavolo per spiegare cosa stia accadendo”. Una operazione trasparenza, ciò che chiedono i sindacati, che si dicono pronti ad organizzare iniziative di piazza e, per questo, chiedono un tavolo permanente che metta insieme forze ed idee. Serve capire, insomma, cosa si intende fare per arrivare, finalmente, a questo agognato raddoppio “e serve” – concludono i tre segretari sindacali – “che vi sia l’indicazione di una chiara strada da intraprendere”.

(foto: repertorio internet)