“Bosco delle Troiane”, pioggia e fango non scoraggiano i volontari di Natura Sicula

Hanno sfidato pioggia, freddo e fango per portare avanti il lavoro di piantumazione dei lecci nel nascente “Bosco delle Troiane”, nell’area alle spalle del Palazzo di Giustizia, che si affaccia sul viale Scala Greca. Sono i soci di Natura Sicula che ieri hanno dato il proprio contributo per la realizzazione dell’opera che è, ormai, giunta al 50%. Fino ad oggi sono stati, infatti, messi a dimora 500 piante di leccio, sulle 1000 previste. “Con un’altra sessione, che si terrà nel pomeriggio di domenica prossima (19 gennaio, dalle 14:30 al tramonto)” – spiega Fabio Morreale, presidente di Natura Sicula – “si metteranno a dimora altre querce, si collocheranno i tutori e si decespuglieranno altre particelle da alberare”. L’area su cui sta nascendo il “Bosco delle Troiane” è di proprietà del Comune di Siracusa, che investirà 10 mila euro per la realizzazione dell’impianto di irrigazione.

(foto: alcuni soci di Natura Sicula impegnati nella piantumazione dei lecci)