Anno Giudiziario, protesta degli avvocati siracusani durante la cerimonia di inaugurazione

Gli avvocati dell’Ordine di Siracusa, con il presidente Francesco Favi, insieme ai colleghi della Camera Penale “Pier Luigi Romano”, hanno inscenato, questa mattina a Catania, una protesta contro le sempre più gravi carenze di organico nel Tribunale di Siracusa e contro la riforma della prescrizione.  Gli avvocati siracusani, presenti alla cerimonia di inaugurazione dell’Anno Giudiziario, hanno abbandonato l’Aula durante l’intervento di Piercamillo Davigo, consigliere del Csm e rappresentante del ministro della Giustizia Francesco Cottone. Per rispetto istituzionale verso la Corte d’Appello, è rimasto presente solo il presidente dell’Ordine, Francesco Favi. “Oggi” – ha dichiarato – “si sono parlati due mondi sordi alle rispettive istanze: la magistratura associata e l’avvocatura”. L’azione di questa mattina, si inserisce nell’ambito della protesta sulla riforma della prescrizione, che si è svolta in tutta Italia, alla quale si è aggiunta la problematica siracusana legata alla carenza di magistrati. Dei 35 previsti, compreso il presidente del Tribunale e 4 presidenti di sezioni, infatti, quelli in servizio sono 21. Le lacune non risparmiano nemmeno il personale amministrativo perché sulle 132 unità previste, a Siracusa se ne possono contare solo 116.

(foto: il momento in cui gli avvocati siracusani lasciano l’Aula)