Pachino, arrestato il presunto responsabile del rogo di automobili della notte del 27 ottobre

Quella del 27 ottobre 2019 fu una notte drammatica per i pachinesi, a causa di un incendio a catena, che coinvolse ben 8 autovetture e danneggiò quattro abitazioni, tra le vie Nuova e Pellegrino Rossi. Sin dall’inizio gli inquirenti hanno seguito la pista dolosa e, adesso, quel rogo ha un responsabile. Si tratta di un 32enne del luogo, nei confronti del quale gli uomini del Commissariato di Polizia di Pachino hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP, Tiziana Carrubba. L’analisi delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza di alcune abitazioni hanno permesso di individuare un soggetto, poi identificato nel 32enne arrestato che, con una bottiglia di plastica, percorreva a piedi Via Nuova dirigendosi verso il luogo dove, qualche istante dopo, è stato dato fuoco alla prima autovettura. L’uomo è stato ripreso anche da un’altra telecamera, da un’altra angolazione, mentre transitava vicino al furgone anch’esso dato alle fiamme. L’arrestato è stato condotto in carcere a Cavadonna.

(foto: il rogo di auto della notte del 27 ottobre 2019)